La Società Storica Cremasca è nata ufficialmente il 9 settembre 2010 con la firma dell'Atto costitutivo e dello Statuto.

L'Associazione si propone come scopo principale quello di «promuovere gli studi storici, storico artistici, archeologici, letterari, musicologici e di ogni altra disciplina che indaghi il passato di Crema, del Cremasco e dei territori limitrofi» (art. 2.1).
La Società Storica Cremasca è nata dalla volontà di alcuni giovani studiosi di Crema o legati alla città. Ognuno di noi ha alle proprie spalle una solida formazione in storia o storia dell'arte, competenze acquisite in anni di studio e ricerca che ora vogliamo coordinare convogliandole in un unico obiettivo, aprendo l'Associazione a chiunque abbia intenzione di mettere al servizio della città e del suo territorio conoscenze e passione: abbiamo insomma deciso di mettere in gioco le nostre professionalità e il nostro impegno civico per dare un contributo al progresso degli studi e della ricerca.

Come suggerisce il nome, abbiamo deciso di riprendere la tradizione delle Deputazioni di Storia Patria, associazioni sorte soprattutto all'indomani dell'Unità d'Italia quando nelle ex capitali degli stati preunitari si avvertì l'esigenza di studiare la memoria del passato per preservare la dignità degli antichi municipi e contadi nel più ampio contesto della nuova identità nazionale.
In seguito gli studi storici e storico artistici furono portati avanti dalle Università italiane che resero più rigorose e scientifiche le metodologie di ricerca. Le società storiche tuttavia, non persero la loro attualità a causa dell'imprescindibile legame con il territorio che tali studi per loro natura debbono avere.

Oggi, in un momento in cui è in atto la tendenza da parte delle università a trasformarsi da istituti di ricerca a luoghi di mera (seppur eccellente) formazione, le società storiche tornano d'attualità proponendosi come centro propulsore e di coordinamento per gli studi.
La Società Storica Cremasca vuole quindi inserirsi nel dibattito culturale non solo cremasco con professionalità, con rigore e con una grande attenzione alla divulgazione e alla condivisione della conoscenza, attraverso conferenze e pubblicazioni.
La qualità di tutte le nostre iniziative, non solo le pubblicazioni, come comunemente avviene, sarà vagliata da un Comitato scientifico composto da importanti studiosi che si occupano di studi cremaschi.

Non mancheranno ben presto le occasioni per farci conoscere e per conoscervi.

Il Consiglio direttivo